Impianto e ripristino delle fallanze

Riuscita dell’impianto e del ripristino delle fallanze

L’attecchimento delle piante giovani si scontra con le condizioni dei suoli difficili (squilibri, compattazioni, ecc.) e con stress idrici, specialmente nel caso di impianti tardivi.
Questo quadro è addirittura peggiore nel caso della sostituzione delle fallanze, a causa della competizione radicale e fogliare con le vigne adulte già a dimora. In queste condizioni difficili, il sistema radicale delle piante è debole, e provoca il consumo delle riserve senza possibilità di crescita; il loro sviluppo è pertanto ritardato e, nei casi estremi, deperiscono.

___

Soluzione

Durante la messa a dimora e qualunque sia la stagione, le viti devono avere subito a disposizione gli elementi idrici e nutritivi di cui hanno bisogno. Questa operazione richiede lo sviluppo di un sistema radicale potente e attivo. La somministrazione di un PNS adattato (Programma di Nutrizione e di Stimolazione, per piantumazione e fallanze), in particolare con un fertilizzante organico o un supporto di coltura (ORGASYL), in associazione a uno stimolatore di crescita radicale OSIRYL AA e a un sostegno fogliare (ANTYS), permette di rispondere a queste esigenze.

 

Risultati dei test sulla messa a dimora

Vigna testimone e vigna con somministrazione di un PNS Frayssinet.

Contattateci per maggiori informazioni sul PNS, Impianto e Impianto misto.