Stress idrico e nutrizionale

Lotta allo stress idrico e alle carenze nutrizionali)

Le carenze nutrizionali della vite, siano esse di origine climatica (stress idrici, basse temperature, ecc.) o direttamente legate a uno squilibrio della fertilità del suolo, si traducono in un arresto della crescita e, in casi gravi, in una perdita dei rami delle piante interessate. Questo profondo squilibrio provoca un malfunzionamento del ciclo vegetativo e riproduttivo della pianta i cui effetti possono condizionare la vigna e il raccolto per diversi anni.

___

Soluzione

Se da un lato è difficile prevedere gli eventi dell’annata, dall’altro la buona conoscenza dei suoli e dell’accumulo delle riserve permetteranno di preparare meglio la vigna con l’obiettivo di ottenere una buona qualità della raccolta ed una produzione continuativa a lungo termine.

Questa conoscenza (analisi del suolo, analisi dei sarmenti e del picciolo…) permette di adattare un PNS (Programma di Nutrizione e Stimolazione) mirato al rilancio nutrizionale della vite, tramite un’azione suolo/radicale e fogliare. In caso di carenze visibili (ferro, potassio, ecc.), i complementi nutrizionali fogliari (ANTYS) permetteranno una correzione rapida di questi deficit.

 

Risultati dei test in condizioni di aridità

Vigne testimoni e vigne trattate con un PNS Frayssinet.

Contattateci per maggiori informazioni sul PNS.